Buy Now

Noi siamo infinito. Ragazzo da parete

Autori stranieri Narrativa Contemporanea
8

Ottimo

6.4

User Avg

Noi siamo infinito. Ragazzo da parete è il romanzo d’esordio dell’autore americano Stephen Chbosky. Pubblicato per la prima volta nel 1991, è stato uno dei libri più controversi degli anni ’90 per gli argomenti da esso affrontati (fra cui omosessualità, droga e suicidio). Tornato agli onori della cronaca per il film omonimo, di cui lo stesso Chbosky è stato regista, rimane uno di quei romanzi di formazione che ha segnato un’intera generazione e che continua a preservare un senso di modernità e attualità che lo rendono, senza ombra di dubbio, uno di quei romanzi da leggere e amare, almeno una volta nella vita.

Recensione “Noi siamo infinito. Ragazzo da parete” di Stephen Chbosky

Noi siamo infinito. Ragazzo da parete è un romanzo decisamente particolare. Non solo per il titolo (quel ragazzo da parete ammicca, neanche troppo velatamente, alla carta da parati che fa da sfondo nelle stanze di alcune case, come Charlie, il protagonista, fa da sfondo nella vita), ma anche per la forma epistolare scelta dallo scrittore per dare voce al protagonista.

Charlie è tutto meno che un ragazzo popolare. Timido e riservato, deve questo suo carattere ad un problema legato alla sua infanzia, del quale il lettore scoprirà la vera natura solo alla fine. Tutto ciò che apprendiamo di lui è veicolato dalle lettere che scrive ad un lettore anonimo, un amico di cui non conosciamo quasi nulla, se non che si tratta di un altro coetaneo di Charlie, qualcuno che il protagonista ritiene degno di fiducia al punto da potersi confidare, ma con il quale non vuole instaurare un vero e proprio rapporto. Questo amico “immaginario”, in fin dei conti, è solo un pretesto per dare voce a pensieri ed emozioni, alle volte fin troppo più grandi e intense di noi.

Kindle

[easyazon_block add_to_cart=”default” align=”center” asin=”B00AZ347TC” cloaking=”default” layout=”top” localization=”default” locale=”IT” nofollow=”default” new_window=”default” tag=”le3rose-21″][/easyazon_block]

Copertina flessibile

[easyazon_block add_to_cart=”default” align=”center” asin=”8820053225″ cloaking=”default” layout=”top” localization=”default” locale=”IT” nofollow=”default” new_window=”default” tag=”le3rose-21″][/easyazon_block]

Un romanzo di formazione unico nel suo genere

Come tutti gli adolescenti, Charlie deve far fronte con le difficoltà di un nuovo percorso – quello delle scuole superiori – in un periodo di vita non sempre facile. Attraverso le sue parole, apprendiamo del suicidio di Michael, suo unico amico, e non possiamo fare a meno di essere partecipi del suo dolore e della sua difficoltà nell’integrarsi in un contesto troppo grande, troppo diverso. Charlie è infatti un ragazzo timido, riservato, dall’animo gentile e poetico. Non il classico ragazzo che si trova bene fra i suoi coetanei, insomma.

La sua vita è destinata a cambiare quando incontra due suoi coetanei che, accettandolo nel loro gruppo in maniera incondizionata, gli insegneranno il valore di sentimenti cruciali, a partire proprio dall’importanza dell’amicizia. Sarà grazie a Samantha (Sam) e Patrick che Charlie inizierà a scoprire il mondo, la bellezza della musica, il potere dei sentimenti. E anche a godersi i giorni delle scuole superiori che possono essere, a tratti, terribili e spaventosi, ma anche indimenticabili per il resto della vita.

I primi amori, l’importanza di riuscire a creare dei legami di amicizia stabili, le tensioni famigliari così come le prime esperienze con la sfera della sessualità e della droga sono ben dipinti nel romanzo di esordio di Chbosky, che colpisce per la capacità che lo scrittore ha dimostrato nel creare una connessione con il mondo degli adolescenti e dei ragazzi, più in generale. Non in un solo istante, il lettore ha la sensazione di essere di fronte ad un testo didascalico, semmai l’opposto: Noi siamo infinito. Ragazzo da parete è un romanzo che parla direttamente al cuore.

Scheda informativa



Fra un tema su Kerouac e uno sul “Giovane Holden”, tra una citazione da “L’attimo fuggente” e una canzone degli Smiths, scorrono i giorni di un adolescente per niente ordinario. L’ingresso nelle scuole superiori lo lancia in un vortice di prime volte: la prima festa, la prima rissa, il primo amore – per la bellissima ragazza con gli occhi verdi che quando lo guarda fa tremare il mondo. Il primo bacio, e lei gli dice: per te sono troppo grande, però possiamo essere amici. Per compensare, Charlie trova una che non gli piace e parla troppo: a sedici anni fa il primo sesso, e non sa neanche perché. Allora lui, più portato alla riflessione che all’azione, affida emozioni, trasgressioni e turbamenti a una lunga serie di lettere indirizzate a un amico, al quale racconta ciò che vive, che sente, che ha intorno. Dotato di un’innata gentilezza d’animo e di un dono speciale per la poesia, il ragazzo è il confidente perfetto di tutti, quello che non dimentica mai un compleanno, quello che non tradisce mai e poi mai un segreto. Peccato che quello più grande, fosco e lontano, sia nascosto proprio dentro di lui.

Follow
Noi siamo infinito. Ragazzo da parete
6.4
Average User Rating
2 votes
Rate This Item
Your Rating: 0
Submit
Data di uscita (mese e anno):
Casa editrice:

Good

  • Un romanzo appassionante, scritto molto bene e dalla narrazione scorrevole.
  • I temi trattati sono profondi e complessi, ma l'autore lo fa con grande empatia e sensibilità.
  • Le citazioni sparpagliate nel testo lo rendono ancora più prezioso e sempre attuale.
  • I protagonisti sono credibili e ben tratteggiati, così come le situazioni che si trovano a vivere.

Bad

  • Non sono presenti pecche degne di nota.

Summary

In definitiva, "Noi siamo infinito. Ragazzo da parete" è uno di quei romanzi da leggere almeno una volta nella vita. Se si ha la fortuna di farlo durante gli anni della scuola, ci farà cambiare il modo di vedere molte situazioni e ci guiderà nel difficile compito di districarci negli anni forse più complessi della nostra vita. Se, invece, lo si legge da adulti, non potremo fare a meno di sorridere nel ricordare le nostre esperienze passate e quanto cari e preziosi siano gli anni che ci siamo lascati alle spalle. Lettura vivamente consigliata a tutti.
8

Ottimo

Lost Password